erich78
30/07/2018 16:07

Graziella Maxiavalanche Cervinia 2018: Vengo contattato verso metà Maggio quasi per caso da Alessandro di FT-PRO Italia, decidiamo di fare una discesa in Graziella per qualche foto e video. Qualche settimana prima dell'inizio della gara arriva il via libera (grazie a Daniele Herin, organizzatore dell'evento) per fare le qualifiche e l'intera gara sulla Graziella (partendo in ultima fila per non intralciare i concorrenti). Non potevo rifiutare!!! Salgo a Cervinia venerdì sera...piazzo la tenda con altri amici che erano già su: la notte fa freddissimo (mi sveglia il bramito di alcuni cervi che passano proprio a pochi metri da me alle 3:00). Sabato mattina non ho molta voglia di salire ai 3500 m. di Plateau Rosà, ma anche grazie alla compagnia trovo lo stimolo e proviamo sul ghiacciaio con la Graziella; nella prima pietraia buco subito e mi devo fare una bella mezz'ora spingendo da solo per raggiungere l' ovovia di Cime Bianche e ridiscendere: sono molto sfiduciato. Al pomeriggio comincia a diluviare proprio prima della mia manche di qualifica e ho voglia di lasciar perdere...ma poi insieme agli altri vado su alla partenza. Piano piano mi gaso e prendo confidenza col percorso e con la bici e arrivo in fondo stanco ma felice! La sera cena tutti insieme e nottata dinuovo molto fredda in tenda. Domenica mattina si sale nuovamente a 3500 metri, giornata fantastica sotto il Cervino; la prima manche lunghissima mi stanca tantissimo (mani e fiato), cado anche una volta ma arrivo in fondo felicissimo anche grazie all'incoraggiamento di chi mi superava, dei marshall piazzati lungo il percorso e del pubblico! Pranzo veloce e al pomeriggio seconda manche su un percorso più impegnativo...ma stessa musica della prima: arrivo in fondo entusiasta :) Esser riuscito a terminare la qualifica ed entrambe le manches di gara con la Graziella dimostra che questo evento è alla portata di moltissime persone (non solo professionisti) che desiderano un pò di adrenalina e spirito competitivo...anche se i percorsi hanno dei passaggi molto impegnativi (che io ho affrontato a piedi ovviamente) e possono impegnare anche i più esperti! Grazie ad Alessandro di FTPRO (www.ftpro.it), a Daniele Herin (organizzatore Maxiavalanche Cervinia), ai ragazzi siciliani di Freecycles Crew che ho conosciuto proprio a Cervinia, a tutti gli amici che sono stati con me questo weekend TOP e a MotorHouse di San Secondo di Pinerolo per i ricambi per la bici!

  • 341
  • 0
  • 0
Liked
Comments
Share